BMW SERIE 1 128ti: welcome back Turismo Internazionale

Bmw ha presentato la nuova Serie 1 128ti che promette di riempire il gap tra la 120i, con 178cv, e la top di gamma, M135i XDrive da 306cv.

Con questa novità dopo anni di assenza viene rispolverata la sigla “ti” che, nel passato, rappresentava tutti quei modelli di taratura particolarmente sportiva e compatta, che però non sforavano nell’estremismo delle versioni “M”. L’ultima che mi ricord,  perché l’aveva avuta mio nonno, era la Serie 3 Compact 316ti, di ben 17 anni fa!

Le Serie 1 “Turismo internazionale” ha sotto al cofano un motore derivato della versione top di gamma da 306cv, garantendo un alleggerimento di 80kg, e di sviluppare 265cv, gestiti da un cambio Steptronic a 8 rapporti accompagnato da un differenziale Torsen a slittamento limitato, il tutto a beneficio dello scatto da 0 a 100km/h in 6.1 secondi, che colloca la 128ti tra le sportive della casa bavarese.

La Bmw Serie1 128ti ha gli stessi freni presenti sulla M135i Xdrive. Sull’assetto dell’auto è stata posta molta attenzione: Andreas Stumm, il manager del progetto dedicato alle dinamiche della 128yi, ci racconta di come al di sotto dell’auto siano state introdotte varie soluzione tecniche per irrigidire il telaio garantendo un comportamento piu̒ sincero e piu̒ comunicativo col pilota, e di come sia stata posta molta attenzione alla distribuzione dei pesi, spostandone gran parte al posteriore per controbilanciare il motore e la trazione anteriore.

La 128ti esteriormente è molto simile alla sorella maggiore M135i Xdrive ma sarà comunque distinguibile grazie ai dettagli di colorazione rossa presenti all’interno delle prese d’aria anteriori e posteriori e sulle minigonne, che saranno removibili su richiesta dell’acquirente. L’aspetto generale dell’auto è piuttosto gradevole, con la calandra anteriore a doppio rene che segue la filosofia di design delle ultime uscite di casa Bmw, e un posteriore che, seppur molto simile a tutti gli altri modelli Bmw, completa coerentemente la linea generale dell’auto. Ciliegina sulla torta sono i cerchi da 18 pollici in bicolore riservati unicamente alla versione 128ti.

Gli interni della 128 Ti sono, come d’altronde tutte le Bmw, una garanzia. I materiali sono di qualità, con accoppiamenti precisi e i dettagli in rosso presenti all’esterno vengono richiamati su tutte le cuciture interne. Il volante è direttamente preso dalla versione M della Serie 1 cosi come il sistema di infotainment e il cruscotto, rigorosamente digitali.

La cinque porte bavarese arriverà in Italia a novembre con prezzi a partire da 42.500 euro, 4 mila euro in più rispetto alla sorella minore 120i da 178Cv (ma 750 euro in meno della versione M Sport) e 4.500 euro in meno rispetto all’attuale regina della gamma, la M135i.

Con una particolare attenzione alla dinamicità dell’auto durante una guida sportiva e un design rinnovato per un gran ritorno delle “Turismo Internationazionale” la nuova 128Ti si immette di prepotenza tra le concorrenti piu̒ agguerrite della Golf Gti e della Classe A, personalmente sono molto soddisfatto di vedere una nuova protagonista in questo segmento che ha il potenziale di mischiare le carte in tavola!

Lascia un commento