Classe A 35 AMG, 200d e 220d | Salone di Parigi

La Classe A AMG 35 si è svelata in foto e nelle sue caratteristiche tecniche settimana scorsa. Ora è il momento di vederla dal vivo al Salone dell’auto di Parigi, insieme alle versioni diesel più potenti presentate insieme alla nuova Classe B,le 200d e 220d.

Classe A 35 AMG – Nel mirino c’è l’Audi S3, con il 2,0 litri turbo che eroga 306 cavalli e infatti Mercedes Benz parla di un tempo sullo 0-100 km/h pari a 4,7 secondi e di una velocità massima autolimitata a 250 km/h. La A AMG 35 si differenzia per bene da una Nuova Classe A in versione Premium grazie alle specifiche ruote di 18” (in foto da 19 optional), all’ala posteriore, ai fascioni più sportivi e alle prese d’aria maggiorate.
All’interno ci sono invece sedili più sportivi e un volante più sagomato e tagliato in basso, che però non è rivestito in Alcantara (riservata alla futura A45).

La base del nuovo motore della A 35 è il 2.0 turbo della Mercedes A 200, che in quel caso eroga 224 CV e 350 Nm, ma il nuovo turbo, di tipo twin scroll, ha permesso di far crescere la potenza a 306 CV e 400 Nm. La coppia massima è erogata a 3000 giri e fa supporre che il 2.0 sarà anche piuttosto “rotondo” ai medi regimi, quelli più usati nella guida di tutti i giorni. Il cambio sarà un doppia frizione DCT a 7 marce, dotato dei bilancieri al volante per cambiare rapporto manualmente e della funzionalità Race Start, che permette al guidatore di scattare da fermo senza slittamenti delle ruote. Ovviamente, vista la potenza in gioco, la A 35 AMG avrà anche la trazione integrale 4Matic, che sfrutta una frizione multidisco per trasferire la coppia dalle ruote anteriori (quando l’aderenza è ottimale), come sulla A W176, che io ho ed è ottima sulla neve, rapporto di 50/50: in condizioni di bassa aderenza, ma sulle ruote dietro non arriva più del 50% della coppia.

Al Salone di Parigi debutta sulla nuova Classe B il motore diesel 4 cilindri più potente che vedremo anche sulla Classe A e che tanti di noi aspettavano.  Sarà un due litri e non un 2,1 come sulla precedente, e sarà abbinato, a differenza dei benzina, a un cambio automatico a 8 marce (i benzina sono accoppiati al 7-DCT). Il 200d e 220d avranno rispettivamente 150 e 190cv di potenza, 350 e 400 nm di coppia, trazione anteriore e il nome in codice sarà 654. Per svilupparli sono stai spesi ben tre miliardi di euro, per realizzare un Diesel potente e “strapulito”, già omologato per il 2022 Euro 6 d-Temp.
Non solo Wltp ready, il nuovo stringente regime di omologazione, ma molto di più.

Il diesel della Classe A e B 200d e 220d dichiara consumi di 4,2 e 4,9 litri su 100 km ed emissioni di CO2 tra i 112 e 119 grammi per km. Il blocco del motore è in alluminio con pistoni in acciaio, nanoslide, e un sistema di depurazione gas compatto, che lascia il motore sempre in temperatura.
Ovviamente il nuovo diesel è dotato di Filtro anti particolato, catalizzatore, filtro NOx con Adblue attivo e passivo allo scarico e ricircolo dei gas di scarico high/low pressure attivo e intelligente.

Non resta che attenderle in concessionaria per una prova!

Lascia un commento