Cupra Leon: è arrivata la e-Hybrid da 245cv …e che prezzo!

Nell’articolo precedente non ho volutamente parlato della versione Plug-In perché, secondo me, la media plug-in più interessante al momento è la Cupra Leon (e attenzione, ora che Cupra è un brand indipendente, non si dice più Leon Cupra, ma Cupra Leon).
Da ieri la Cupra Leon è ordinabile con la motorizzazione Plug-In, mentre arriveranno a fine anno le versioni con il 2,0 litri benzina TSI (quello della Golf GTI) da 245 e 300 cavalli (310 cavalli per la wagon che avrà anche la trazione integrale).

Ma parliamo della Leon e-Hybrid perché è molto interessante (soprattutto per il prezzo!).

Le Cupra Leon e-Hybrid hanno due motori: uno a benzina e uno elettrico. Il benzina è il noto 1.4 TSI da 150 cavalli, mentre l’elettrico è alimentato a batterie da 13Kwh, ed eroga 115 cavalli. Arriviamo così a 245 cavalli combinati e 400 Nm di coppia con trazione anteriore e cambio automatico DSG doppia frizione a sei marce.

Esteticamente si tratta di una Leon con delle prese d’aria più grandi e la caratterizzazione dei dettagli “Copper”, oltre al logo tribale, simbolo di Cupra. Lunghezza e larghezza identiche. Cambiano i cerchi e la capienza del bagagliaio, che scende da 380 litri a 270 litri, per fare spazio alle batterie, diventando così quello di un utilitaria. Good News: per le famiglie o gli sportivi c’è anche la versione Station.

L’autonomia dichiarata in solo elettrico è di 52km e il tempo per la ricarica da una presa domestica è di circa 6 ore, mentre ce ne vogliono circa 3,40 da una colonnina.
Interessante novità: sulla plug-in c’è il differenziale autobloccante, il noto XDS già presente sulla Leon Cupra precedente, per una guida che promette di essere più precisa e non sentire i kg extra delle batterie.


Altra freccia nell’arco della Cupra Leon? Il prezzo: 37.800 euro (1.100 euro in più per la Sportstourer) che scende a 30.280 euro se avete un’auto da rottamare di più di 10 anni di anzianità, perché grazie alle emissioni per km di CO2 di soli 50g, la Cupra Leon ha diritto agli incentivi statali di 4.500 euro, in aggiunta al contributo Dealer.
La dotazione della Cupra Leon è già molto completa: fari full LED, Cerchi in lega “Machined” da 19˝, Accesso e avviamento senza chiave, sistema di navigazione Plus da 10″, sedili anteriori sportivi avvolgenti in tessuto e similpelle con design CUPRA.


Gli optional della Cupra Leon non sono tantissimi, ma qualche integrazione va fatta: pacchetto sicurezza (solo 890 euro), volante sportivo (700 euro), ricarica wireless (265 euro) cerchi da 19” Performance (900 euro) e tetto apribile (.1080 euro), retrocamera con Park Assist (520 euro). Sono arrivato a un listino di 43.255 euro.
Ah no ecco, ho aggiunto anche il cavo Mennekes per la ricarica rapida (165 euro). In dotazione c’è quello con presa Schuko.

Infine la promozione finanziaria, che come per la Cupra Formentor è molto allettante e con un Tan e TAEG molto basso. Anticipo € 5.000,00 – Finanziamento di € 25.573,75 in 35 rate da € 249,00. Interessi € 1.306,79 – TAN 1,99 % fisso – TAEG 2,73 % – Valore Futuro Garantito pari alla Rata Finale di € 18.165,54.

Si può già ordinare nei Cupra Garage (che non sono tutti i concessionari Seat, e nemmeno in tutte le città). A Bergamo, ad esempio, c’è ed è appena stato rinnovato!

Lascia un commento