Lamborgni Huracán EVO: il titolo non serve

Con l’arrivo della Befana, Automobili Lamborghini non ha portato il carbone, ma….tanto carbonio sul restyling della Lamborghini Huracán, che prende il nome di EVO. Nuovo design, logiche predittive per il controllo dinamico della vettura, quattro ruote sterzanti, motore derivato dalla Huracán Performante con 640 cv e 600 Nm di coppia e un nuovo infotainment.

Tecnologia per le emozioni di guida
La Huracán EVO monta un motore aspirato V10 da 5,2 litri ad aspirazione naturale, migliorato per offrire più potenza unita ad un rombo possente ed emozionale, con valvole di aspirazione in titanio e un impianto di scarico dal peso ridotto. Il motore eroga una potenza di 640 CV (470 kW) a 8.000 giri/min. e una coppia di 600 Nm a 6.500 giri/min. Con un peso a secco di 1.422 kg, la Huracán EVO raggiunge un rapporto peso/potenza di 2,22 kg/CV per uno 0-100 km/h in 2,9 secondi e uno 0-200 km/h in 9 secondi. Lo spazio di frenata da 100 km/h all’arresto totale è di soli 31,9 m, mentre la velocità massima è superiore ai 325 km/h.

La Huracán EVO, caratterizzata da ruote posteriori sterzanti e ripartizione della coppia tramite Torque Vectoring sulle quattro ruote motrici, è connessa al nuovo sistema Lamborghini Dinamica Veicolo Integrata (LDVI): una sofisticata unità di elaborazione centrale controlla ogni aspetto del comportamento della vettura, integrando perfettamente sistemi dinamici e assetto per anticipare azioni ed esigenze del conducente, traducendole in una dinamica di guida perfetta.

La Lamborghini Piattaforma Inerziale (LPI), una rete di sensori di accelerazione e giroscopici posizionati in corrispondenza del baricentro della vettura, è stata evoluta alla versione 2.0. Con una maggiore precisione, monitora in tempo reale il comportamento dinamico della vettura rispetto alle accelerazioni laterali, longitudinali, verticali, al rollio, al beccheggio e all’imbardata. Le sospensioni magnetoreologiche, anch’esse aggiornate alla versione 2.0, adattano istantaneamente l’ammortizzazione in funzione degli input ricevuti dalla LPI. Grazie a un nuovo sistema di controllo avanzato – combinato con trazione integrale e Torque Vectoring – la trazione può essere indirizzata su una sola ruota a seconda delle condizioni.

E’ stato migliorato anche il Lamborghini Dynamic Steering (LDS), ora in grado di garantire una maggiore reattività in curva anche con angoli di sterzata minimi. Il sistema LDS è stato potenziato ed accoppiato alle ruote posteriori sterzanti, per assicurare agilità a bassa velocità e massima stabilità sia in fase di percorrenza in curva ad alta velocità sia in frenata, nelle condizioni più estreme.

L’armonizzazione di questi sistemi è gestita tramite la LDVI, per una vettura estremamente agile, reattiva  e capace di offrire una confidenza senza precedenti durante la guida. La Huracán EVO elabora i dati in tempo reale e riconosce le intenzioni del conducente per mezzo dei segnali inviati dal volante e dai pedali di freno e acceleratore, dalla marcia inserita e dalle tre modalità di guida STRADA, SPORT o CORSA, selezionabili tramite il sistema di controllo ANIMA.

Design: superiorità aerodinamica
Il design inconfondibile della Huracán EVO, ne definisce la superiorità aerodinamica e un’ esperienza di guida migliorata. Il nuovo paraurti anteriore conferisce al frontale un aspetto più basso, ma soprattutto garantisce l’efficienza aerodinamica grazie allo splitter anteriore con flap integrato. Le prese d’aria allargate presentano la classica linea a “Y”, elemento caratteristico del DNA Lamborghini in termini di design.

Il profilo laterale della Huracán EVO vanta un dinamismo articolato, con richiami al tipico esagono Lamborghini in corrispondenza di cristalli, design delle ruote e nelle prese d’aria laterali.

Ma è il profilo posteriore quello che evoca più esplicitamente tutta la potenza e il dinamismo di questa vettura. Riprendendo le linee posteriori ampie, aperte e al contempo essenziali della sua omologa da corsa, spiccano in posizione rialzata sul paraurti i doppi terminali del nuovo impianto di scarico sportivo. Nell’estremità superiore della coda è integrato uno spoiler per la gestione ottimizzata nel convogliamento del flusso d’aria, che sottolinea con chiarezza tutte le capacità aerodinamiche della vettura.

Anche il sottoscocca della Huracán EVO è stato progettato per massimizzarne l’efficienza aerodinamica: le nuove linee della vettura garantiscono una deportanza e un’efficienza aerodinamica di oltre cinque volte superiori rispetto a quelle della Huracán di prima generazione.

Connettività
La connettività è a portata di mano grazie alla nuova Interfaccia uomo-macchina (HMI) con touchscreen capacitivo da 8,4” verticale. Posizionato nella console centrale, proprio sopra il pulsante di avviamento, può essere azionato anche da comandi gestuali. Gli occupanti possono così controllare in tempo reale le funzioni della vettura, dai sedili al climatizzatore, fino allo stato del sistema LDVI, oltre a tutte le funzionalità legate all’Apple CarPlay per l’integrazione dello smartphone. Il sistema multimediale include funzionalità di navigazione e entertainment connesse, come web radio e lettore video. L’interfaccia intuitiva consente di utilizzare comandi vocali e mette il conducente in contatto con Siri o Alexa Assistant.

Tramite il touchscreen è anche possibile accedere a un sistema opzionale di telemetria a due telecamere, con funzioni avanzate di registrazione e analisi dati. È infine disponibile anche un hard disk ad alta capacità, integrato.

Colori, Materiali e programma Ad Personam
La Huracán EVO viene presentata in Arancio Xanto, un nuovo iconico colore a quattro strati firmato Lamborghini. I nuovi cerchi Aesir da 20”, dedicati alla EVO, sono abbinati a pneumatici Pirelli P ZERO.
L’abitacolo della Huracán EVO esprime una perfetta espressione di lusso orientata alla guida. Gli interni sono caratterizzati da nuove finiture specifiche in pelle e Alcantara, con dettagli in Arancio Dryope che richiamano la tonalità dominante della carrozzeria.

Le nuove finiture, sportive ed eleganti, includono svariate opzioni per combinazioni bicolore, oltre ad una variante marcatamente sportiva in Alcantara. A richiesta sono disponibili materiali leggeri come Forged Composites in fibra di carbonio e Carbon Skin® (un brevetto Lamborghini), che vengono ulteriormente messi in risalto dal nuovo sistema di luci ambientali personalizzabili dell’abitacolo.

La consegna ai primi clienti della Lamborghini Huracán EVO è prevista per la primavera del 2019, al prezzo di EUR 184.034 (prezzo al pubblico consigliato, tasse escluse).

Lascia un commento