Nuova F-PACE: migliora dove serviva

Jaguar rinnova la sua SUV più venduta, la F-PACE. Un restyling che aspettavo, perché, lo ri-dico, secondo me è il SUV più figo.
Cinque anni fa vedevo all’arrivo della Millemiglia, la F-PACE in veste definitiva, disegnata da Ian Callum. E lo ammetto, fu amore a prima vista. Pensate che questo week-end ero al mare con la mia auto e una Jaguar F-PACE che abbiamo in famiglia, e tutti si voltavano a guardare l’F-PACE (sigh).

Il Restyling dell’F-PACE la migliora dove c’era bisogno di migliorare, senza stravolgere lo stile. La calandra è più grande (di poco), i fari hanno un design più aggressivo e personale, per tutte a LED e su richiesta Pixel LED, le prese d’aria riprendo quelle finora riservate all’allestimento delle potenti S, nuovi cerchi in lega e al posteriore le luci hanno un nuovo design, oltre ai nuovi scarichi integrati (che fanno molto Mercedes Classe-A).

Sulla Nuova F-PACE cambiano anche tutti i motori. I diesel sono i nuovi mild-hybrid da poco presentati su Evoque con i 2,0 litri da 163 o 204 cavalli. C’è poi il miglior diesel in circolazione – secondo me – ovvero il 3,0 litri da 300 cavalli, sia mild-hybrid da 48V che non.
I nuovi a benzina della F-PACE sono tre: un 4 cilindri 2.0 da 250 CV, e il nuovo 6 cilindri 3.0 della famiglia Ingenium, in due step di potenza: da 340 CV e 400 CV.
Il “tremila” si abbina all’ibrido leggero MHEV: composto dal moto-generatore, collegato al motore principale tramite una cinghia, è alimentato da una batteria dedicata e si collega ad un impianto elettrico supplementare a 48 volt, che affianca quello standard a 12 volt per i servizi di bordo.

Immancabile la versione Plug-in, simile nell’architettura a quella da poco presentata sulla Nuova Defender. F-Pace 400e ha un sistema composto dal motore 4 cilindri turbo benzina 2.0 da 300 CV, al quale si abbina l’elettrico da 116 CV contenuto nella scatola del cambio automatico a 8 marce, per un totale di 404 cavalli. La P400e marcia anche con la sola trazione elettrica: per un massimo di 53 km, prima che si esaurisca la carica delle batterie di 17,1 kWh.

La novità più grande, e per quel che mi riguarda, attesa, di F-PACE sono gli interni che sono stati letteralmente stravolti. Debutta ora uno schermo touch con il nuovo schermo da 11,4” con sistema multimediale PIVI, già visto sulla nuova Defender, con una grafica molto elegante che ricorda molto quella di alcuni smartphone.

Nuovi i comandi del clima che abbandonano i tasti fisici, in favore di rotelle con finitura diamanta e, molto bella la dicitura “Jaguar est 1935 Coventry”.
Nuovi materiali e nuovo design. Peccato per la scomparsa del rotore del cambio, a scomparsa appunto, in favore di una piccola leva a impulsi elettroattuati.

Bellissimo il nuovo design del volante, già visto sul restyling dell’XE.

Sono curioso di vederla dal vivo: i designer Jaguar mi garantiscono una qualità interna cresciuta del 90%.

Ora direi che è perfetta. Non resta che attendere i prezzi e l’arrivo in concessionaria a fine anno!

Galleria

Lascia un commento