Finale di stagione: It’s not how hard you fall. It’s how you get up again.

Per la prima volta mi trovo a scrivere i saluti, o il finale di stagione perché così mi piace chiamarlo, non alla fine dell’anno, bensì ad Agosto. Per gli amanti delle serie tv, sarà un mid-season finale, con ovviamente qualche colpo di scena su cosa farò prossimamente.
Ho deciso di scriverlo e non fare ottocentotredicimila stories perché scrivere mi viene meglio che parlare ed espormi, soprattutto quando vorrei dire molte cose.
Lo so, vi sembrerà incredibile, ma andrò off-line fino al 4 settembre. E se fossimo su Instagram scatterebbe il sondaggio tra “Ma chi te crede”“Posterai una Story in 3 – 2 – 1”.
E invece no cari followerz, questa volta ho deciso di salutarvi per un po’, perché mi avete seguito, e in questi mesi sono stato fin troppo presente sui social, e qualcuno mi ha addirittura scritto che si doveva prendere un’ora di ferie al giorno per guardare le mie Stories (so che era un periodo difficile per te e mi ha fatto immenso piacere sapere di averti strappato qualche sorriso).

In questi mesi ho postato molto sulle Stories, perché ho voluto cambiare registro di comunicazione, esercitarmi per cercare una chiave mia, che alla fine è quella dell’ironia e dell’ “infoentertainment” (adesso chiedo se ho inventato io sta parola), ovvero raccontare di motori in modo semplice ma soprattutto ironico. Ho voluto provare a raccontare e portarvi con me nel magico mondo dei motori, con qualche angolino di vita privata (secondo alcuni troppo, secondo altri aspiranti sciùra Maria in spiaggia con lo smartphone a guardare le Stories, invece, ho mostrato troppo poco del mio privato).
Ho postato molto meno foto fighe su Instagram – pure se ho tre telefoni pieni di roba, e quasi nulla su Fb.
Per scelta. Perché ho voluto prepararmi al cambiamento che ci sarà da settembre, e anche perché non avevo materialmente tempo: l’avete visto, sono stato praticamente sempre in viaggio. E sapete una cosa? Per la prima volta mi sono trovato a dormire in aereo e ad avere voglia di stare a casa (e chi mi conosce sa che questa è una notizia incredibile tipo un Ministro del Lavoro al suo primo Lavoro – ah no questa in Italia è realtà).

Fatta questa, breve – seh ciao- premessa, vi dico anche che non vi lascerò proprio orfani di Luca_Thecarguy così….
In questi mesi ho provato molte auto, ma in realtà ne avete viste solo alcune e per embarghi vari, molte, le più fighe, usciranno ad agosto/settembre.
Quindi…durante questa mia assenza ho programmato dei post e delle stories con dei contenuti che non ho mai postato nei mesi scorsi. Non saranno live, ma vi terranno comunque compagnia e vi metterò ogni due-tre giorni dedicati a un’auto, il link al relativo articolo, soprattutto quelli che non ho mai condiviso o pubblicato in questi mesi. Ci saranno molte elettriche o ibride, ma di livello, perché ahimè la tendenza è quella. Insomma avrete da leggere mentre sarete spiaggiati o in montagna, al lago, in barca o semplicemente a casa, perché in questi mesi ho imparato a conoscervi, ho letto TUTTI i vostri messaggi, vi ho risposto e ho scoperto di avere un pubblico molto più eterogeneo (e anche molto gay – ma va benissimo eh, anche se questa cosa dell’icona gay dei motori o del sex symbol per alcune donne, ancora mi lascia molto perplesso :-)).

Tra i miei followerz c’è chi colleziona auto, chi si compra tre 8C (devi farmene provare una caro), chi fa lo 007 e sgama da una foto senza geotag dove sono, chi non capisce nulla di auto, chi si è fidato a farmi provare la sua auto, chi si fa le rate per comprarsi la macchina dei sogni, sia essa una Golf o una Panda, chi si compra una Vanquish Zagato pazzesca e mi chiede consiglio sulla configurazione. Insomma, io vi stimo tutti allo stesso modo perché da perfetto “Uno, Nessuno, Centomila” io mi trovo veramente bene a parlare con quasi tutti voi; fa eccezione chi va oltre, con commenti poco educati, riferimenti sessuali o altro; in quel caso, bastono, perché alla fine un po’ stronzo lo sono e sono pure molto bacchettone su certi temi.
Preparatevi quindi a cose molto fluo, molto grandi, molto potenti, molto wow, perché alcune saranno veramente wow. Preparatevi a panorami super e giudizi altrettanto.Come ogni mid-season che si rispetti, ci vogliono dei colpi di scena. Quelli che vi faranno restare lì a dire “che cazzo farà adesso? Voglio un altro episodio”.
In questi mesi ho fatto uscire il mio lato più creativo. Mettendo una ballerina di danza classica nel cassone di un pick up, provando auto per scelta che hanno creato disappunto, accettato un cambio gomme, che secondo qualcuno è stata una gran marchetta, ma vi assicuro che non ho percepito un euro e avrei scelto comunque quel brand (e vi metterò la recensione a breve).
Ho pure voluto fare il remake di The Italian Job, con la mia Charlize Théron. Con più che la mia era molto più bella – no dai, scusami ma questo non lo posso dire. Però la mia compagna di malefatte, era molto più simpatica e folle. In molti mi avete scritto che fine ha fatto: lei è stata un’ospite sul mio canale, che ringrazierò sempre, ma che non vedrete più.

Vabbè iniziamo. A fine agosto partirà il mio canale YouTube. In molti me l’avete chiesto, suggerito ecc…
Ci ho dovuto pensare molto; osservare; studiare; capire chi includere nel team; chi non includere; se farlo con qualcuno o da solo. Ho cambiato piani molte volte, ma ora vi posso dire che lo farò da solo e il nome sarà….No, questo non ve lo dico.
Ok, questa non è una notiziona perché ve la sto menando da Aprile e ahimè siamo andati lunghi perché non c’è stato il tempo materiale di girare. I copioni però sono scritti, Gabriele (ma chi sarà Gabriele?) ha tutta l’attrezzatura pronta e le macchine in via di definizione, o forse sono già state definite…ci saranno un’elettrica (figa), un’auto molto orange, la mia Classe A, finché c’è, e…. una sorpresa.

Saranno video volutamente poco tecnici, ma che cercheranno di farvi sorridere e informarvi a modo mio, ovvero con giudizi poco venduti (e fidatevi che solo per le Stories sulla mia prossima auto, mi sono giocato un bel po’ di prove con case auto e uffici stampa – ma io sono io, e preferisco essere libero di dire la mia sempre).
E come mi avete in scritto in in tanti: “mi fai schiantare dal ridere”, credo sia il più bel complimento ricevuto in questi mesi.

Tornerò un giorno ad Agosto con Romina Falconi sulle mie Stories (perché ho deciso di non fermarmi al mondo dei motori). Per chi ancora non sapesse chi è Romina Falconi, a fine post vi do tutte le informazioni per sopravvivere un mese senza mie Stories live e ridere ascoltando le sue canzoni!
Vi stalkererò anche in radio ogni tanto. Perché l’avete visto, sono finito per caso a RadioDeejay, e alla fine qualcuno mi ha richiesto altre ospitate, quindi voilà mi sono lanciato. Vi darò anche qui le info nelle Stories programmate.

News bomba: vi porterò con me per quattro giorni live a un Gran Premio di Formula 1! E ci andrò da quasi neofita, perché non seguo la Formula 1 da anni, però come tutti da bambino guardavo “la rossa di Schumi” la domenica. Avevo i poster, i giochi della Play e del Super Nintendo 64. Ebbene sì, quest’anno faccio i 30; avevo il Super Nintendo alle elementari portato da Santa Lucia e continuo a sentirmene 20, pure se i ventenni mi considerano un adulto, e uno ha OSATO, dirmelo ieri.
Questo sogno, che tutti avevamo da bambini di finire nei box o sedersi su una monoposto, si realizzerà. Studierò per arrivare preparato e portarvi con me in quei quattro giorni! Dove e con quale Team però non ve lo dico!

Torneranno anche le mie domeniche allo stadio con Volvo e Atalanta! Quindi state pronti a provare a vincere i biglietti in palio, perché vi porterò io in Volvo, ogni volta che potrò!
Vedrete poi l’anteprima mondiale di quella che io considero l’auto più attesa dell’anno, che ho già guidato in gran segreto -e stavolta sono stato bravissimo a tenerlo segreto.
E poi, e non vedo veramente l’ora, tornerò a correre in un viaggio da sogno, in una zona nella quale non sono mai stato, in una gara a colpi di cavalli, auto potenti, gomme bruciate, sfide tra equipaggi, che mi farà incontrare nuovamente con la mia “M” e vi anticipo…no, niente, ho già detto troppo se no mi mena.

Altra novità: il progetto video non sarà dedicato solo ai test, ma anche ai giovani nel mondo dei motori, perché sapete quanto io stia sgomitando “contro” la vecchia guardia. Molti mi considerano un deficiente, incompetente, blogger, poser che parla da solo con un telefono mentre si riprende e che non sa nulla di auto e non sa guidare, perciò…no niente, super top secret anche questo, ma è il lavoro a cui tengo di più e al quale sto dedicando ogni sera, pure stanotte fino alle 3 passate. #LargoAiGiovani.

In tutto questo, non ho nascosto di aver avuto un anno molto molto difficile. Ho postato recentemente alcune cose, molto vaghe, tra le quali il mio addio alla Millemiglia, con tante lacrime. In fondo vi rimetto l’articolo, così chi ancora mi chiede cosa faccio, come lo faccio, “voglio essere te” – fidatevi che ve lo sconsiglio perché vi mostro solo la parte bella – saprà una volta per tutte come ho iniziato).
Non renderò mai pubblico contro cosa, o chi sto combattendo da oltre un anno; cosa mi ha fatto arrivare a 52,6 kg di peso esattamente un anno fa in questi giorni.
Ho però voluto condividere con voi la mia grande ripresa fisica, di ben + 13,2 kg in meno di nove mesi! Nessuno se lo sarebbe mai aspettato, nemmeno chi mi segue, men che meno io.
Non mi sarei mai aspettato di farcela. Quando ho ripreso a lavorare a maggio dopo un lungo stop – dovuto – ero pieno di incognite: “ce la farò?”, “reggerò?”, “avrò le forze?”. Attacchi di panico, notti insonni. Paure.


Ora posso dire di aver fatto tutto. Anzi di più quello che avrei potuto immaginare. Perché in tre mesi mi sono fermato solo mezza giornata, con tanta preoccupazione di chi mi sta vicino e con le continue domande: “Luca ma sei sicuro?”; “Luca non stai esagerando?”; “Luca hai la faccia stanca, fermati”; “Luca la vedo molto stanco, si prenda una pausa”. Ma io zero. Perché come dico sempre, e mai come quest’anno mi è stato chiaro, i miei sogni hanno le ruote e un motore e ho voluto seguirli.
Ho pianto, molto. Ho pensato, troppo. E ho combattuto e combatterò ancora perché, purtroppo, anche se in buona parte ce l’ho fatta, non ho ancora vinto. Anzi ho vinto su tante cose, su altre ci sto lavorando. E sono contentissimo così.
Come dice Vasco, che mi sta pure antipatico, “Io sono ancora qua, eh già….”.

Non dico di più, perché lo sapete, sono molto schivo. La mia vita privata non c’è mai sui social. Non pubblico se sono fidanzato, con chi esco, se ho, o non ho, amici. Voi vedete e vedrete sempre e solo Luca_thecarguy e le sue avventure.
Uscirà ad agosto una parte, molto molto personale, in un’intervista che ho rilasciato, e vi condividerò. Spero, con la mia testimonianza di portare alla ribalta un tema del quale NESSUNO parla. E dato che purtroppo da mesi mi trovo a doverci convivere, spero in qualche modo di far sorgere degli interrogativi a chi di dovere e portare aiuto con la mia esperienza a chi sta vivendo una cosa simile.

Ah, sono stato oggetto di studio e intervista per una tesi di dottorato della quale sto ancora aspettando la versione finale! E poi qualcuno mi ha detto dovrei fare tv….chissà…..

Infine, in questi mesi di grandi cambiamenti, per i quali ho lottato, molte persone sono uscite dalla mia vita. Ho  imparato che la forza può venire SOLO da noi stessi. Da qualche parte c’è e quando meno ce lo si aspetta…arriva. Ho imparato a volermi di nuovo bene, forse fin troppo, visto che ho deciso di regalarmi un’auto nuova! Ho imparato che qualche bella persona ancora esiste, come quelle che ho conosciuto nei miei viaggi per l’Italia tra le Alpi Apuane e l’Adriatico.

Ma ora ciaone a tutti! E’ arrivato il momento delle vacanze – quest’anno me le sono davvero sudate.

Ciao Followerz! Quello che vedrete nelle Stories, non sarà live, ma ogni tanto guarderò eventuali commenti e messaggi!
Grazie di cuore. In fondo, per assurdo che possa sembrare, siete un po’ la mia terapia morale con gran parte dei vostri messaggi di critiche, complimenti e pure rotture di maroni a volte!

Ah, dimenticavo. Uno degli argomenti per cui mi scrivete e in molti mi avete chiesto nelle ultime due settimane: “ma la ricerca della nuova auto?” Entro i primi di settembre deciderò. Ho fatto altri preventivi e ora vado in fase riflessiva. Non solo sull’auto, ma anche sul lavoro, perché, se il sogno di lavorare per una casa automobilistica non si avvera, ho avuto una proposta, strana, inaspettata sulla quale riflettere e che magari vi racconterò…perché questo blog cambierà, così come sono cambiato tantissimo io, e diventerà un mio diario o video diario – il focus sarà sui motori sempre eh.

Ok, per chi è arrivato fino qui….erano meglio le Stories vero? 🙂 Cheers! E comprate auto Full optional!

E ora ascoltate “Magari Muori”, così quando torno un attimo ad agosto, sarete pronti o se vorrete, potrete venire con me al live. Sembra una canzone stupida, ma credetemi è un inno alla vita e…giuro poi basta….seguite i vostri sogni, perché quando mi scrivete in privato, soprattutto i più giovani, e vi sento seduti in una posizione che non vi soddisfa, rivedo molto me…vi prenderei a pedate. Osate e provare a realizzare i vostri cavolo di sogni!!

“Sai cosa si fa quando non se ne può più? Si cambia” – Alberto Moravia.

Per me è arrivato il momento del cambiamento. E spero mi seguirete e appoggerete.
Intanto ricarico un po’ le batterie, per non smettere di correre e combattere.

It’s not how hard you fall. It’s how you get up again.

Luca_thecarguy

(diffidate dalle imitazioni che stanno spuntando) 🙂

Link: Romina Falconi – Magari Muori

Link: Goodbye Millemiglia

Lascia un commento