Classe A SPORT EXTRA: un’edizione Tech per spingere le vendite

La nuova Mercedes Classe A è stata presentata da meno di un anno, eppure è già disponibile con un’edizione limitata dal carattere tecnologico. Come tutti i possessori di della W176 mi sono interrogato se fare il salto di generazione, nonostante la mia abbia solo un anno e mezzo e molti scricchiolii e rumorosità, oltre a un’esperienza d’acquisto decisamente scarsa (non mi hanno nemmeno avvisato del mese e mezzo di ritardo nella consegna).


A conti fatti però, ho deciso di tenerla, sia perché a parità di optional (io ho preso una 220d 4MATIC Next con l’aggiunta di qualche optional) il delta di prezzo è decisamente troppo ampio, sia perché lo stile della nuova non mi fa impazzire. Ovviamente è un giudizio personale.
La nuova Mercedes Classe A Sport arriva ora con un nuovo pacchetto, EXTRA, che punta tutto sulla tecnologia e che probabilmente punta a risollevare un po’ le vendite di una generazione di una stella che non brilla tanto come le Classe A precedente (Mercedes ha perso il 7% nel 2018 in Italia).


Sulla nuova Classe A infatti aveva debuttato il nuovo sistema di infotainment MBUX, una sorta di Siri della macchina, che è andato a colmare una pecca secondo me abbastanza della grave della W176, ovvero il Comand Online, che in quanto a grafica a me ricorda tanto Windows 98.
Mercedes-Benz Classe A SPORT EXTRA è una nuova serie limitata, caratterizzata da un allestimento ad alto contenuto tecnologico ed un elevato valore cliente. Salgono, infatti, a bordo della SPORT EXTRA il doppio display da 10,25’’, il Parkassist con PARKTRONIC e Mirror Pack, e la navigazione con Realtà Aumentata. Una dotazione high tech che offre un vantaggio di oltre 1.700 euro. Classe A SPORT EXTRA, offerta solo con motorizzazione 180 d Automatic, è già disponibile in concessionaria con prezzi a partire da 33.470 euro e gli esemplari disponibili solo per il mercato italiano e solo in 2.000 unità.

La chicca della nuova Classe A SPORT EXTRA col sistema MBUX, che mi piacerebbe provare, è la ‘Realtà Aumentata’. Un’innovazione introdotta dall’MBUX che permette di visualizzare sul display l’immagine video ripresa dalla telecamera anteriore, arricchita da informazioni di navigazione utili: ad esempio frecce direzionali o numeri civici che vengono automaticamente visualizzati nell’immagine reale dello spazio circostante sul display multimediale. Una funzionalità che facilita la ricerca di un determinato numero civico o della strada giusta in cui svoltare.


Classe A SPORT EXTRA è disponibile solo con motorizzazione 180 d Automatic, il nuovissimo 4 cilindri diesel da 116 CV equipaggiato con cambio a doppia frizione 7G‑DCT. Più potente di 5 kW (85 kW) rispetto alla precedente generazione, ha emissioni ulteriormente ridotte, e soprattutto soddisfa i nuovi standard sulle emissioni Euro 6d-TEMP e i requisiti del nuovo ciclo di omologazione RDE (Real Driving Emissions).
Basata sulla sulla versione SPORT si distingue per esternamente per la mascherina del radiatore con pin Matrix neri, lamella color argento e inserto cromato, cerchi in lega leggera da 17” a 10 razze in argento vanadio e fari LED High Performance. Le mascherine dei terminali di scarico sono a vista, la grembialatura posteriore ha un elemento decorativo cromato ed i sottoporta sono in tinta con la vettura.

Negli interni della Classe A SPORT EXTRA spiccano gli inserti in carbon look chiaro o scuro, a scelta, e i sedili anteriori comfort con rivestimenti in pelle ecologica ARTICO/tessuto Fléron in nero/nero con doppia cucitura decorativa in grigio medio o in pelle ecologica ARTICO/tessuto marrone Bahia/nero con doppia cucitura decorativa grigio progressive, volante sportivo multifunzione in pelle con cuciture decorative nere e mascherina cromo argentato, climatizzatore automatico bi-zona regolabile separatamente per guidatore e passeggero.


Con l’aggiunta dell’ “EXTRA” la trovate più interessante? Farete il passaggio alla W177 o resterete come me fedeli alla W176?

Lascia un commento