Ferrari: +11% di vendite nel 2018, ma…..

La Ferrari nel 2018 ha venduto ben 9.251 vetture, in crescita del 11%. A crescere di più sono stati i modelli con sotto al cofano i motori V12 (i più potenti), mentre le V8 del Cavallino rampante sono cresciute 7,3%. Insomma a Maranello non ci si può lamentare, o quasi.

A sorpresa il primo mercato per il 2018 è stato l’Europa, con 4.227 auto consegnate, ben 490 in più, seguita dalle Americhe con 3000 auto tonde, con un incremento di 189, dall’area Asia-Australia, con 1.329 auto e infine dalla regione China-Hong Kong-Taiwan, dove Ferrari ha consegnato solo 695 auto.

Dal punto di vista finanziario Ferrari ha generato ricavi per 3,42 miliardi di euro, in linea col 2017, migliorando però l’utile di bilancio al netto delle imposte: 787 milioni di euro, contro i 537 del 2017.

Un’analisi curiosa deriva dalle voci da cui sono generati di ricavi. Se la maggior parte dei ricavi del bilancio Ferrari, ovviamente, è arrivata dalla vendita di auto, ma anche di parti ricambio 2,53 miliardi – anche le Ferrari necessitano di manutenzione – 506 milioni derivano dai diritti di immagine del marchio, mentre in calo è stata la voce dei proventi della vendita dei motori a Maserati.

Proprio la casa del tridente, nel 2018, ha sofferto non poco, e le richieste dei motori a Ferrari, i 3.0 V6 benzina 3.9 V8 diesel, hanno reso alla casa di Maranello solo 284 milioni, contro i 373 dell’anno prima.

Per il 2019 Ferrari punta a crescere ma non di molto. I ricavi, quest’ano, dovrebbero passare, da 3,43 a 3,5 miliardi di euro. Insomma, il cavallino è sempre rampante, anche se un po’ meno del toro dei vicini di casa.

Lascia un commento