iX: il futuro di BMW si fa notare!

Quasi dieci anni fa, nel febbraio 2011, BMW laciava la sua linea di auto elettriche, chiamata “BMW i” e ne uscirono due auto opposte ma altrettanto futuristiche: l’ibrido plug-in ad alte prestazioni, con la bellissima i8, ma anche un’auto da città bella da guidare completamente elettrica, la i3.
Era il debutto, pionieristico, di BMW nel mondo della propulsione elettrica molto prima di altri produttori.

La produzione della i8 si è conclusa lo scorso aprile (peccato), mentre la i3 ha lasciato spazio alla Mini Electric il ruolo di EV urbana del BMW Group, lo scorso marzo.
Questo vuoto nella gamma elettrica di Bmw, sarà colmato dalla neonata iX, la nuova ammiraglia delle Bmw EV. Per la Bmw iX, che sta spaccando i social per il suo design ardito, si è partiti dal concept Vision iNEXT Arriverà sul mercato alla fine del 2021. E’ un SUV elettrico a quattro ruote motrici che se la dovrà vedere con la Tesla Model X, l’Audi e-Tron e la Mercedes EQC.

Lunga e larga come un’X5, e alta come una BMW X6. La Bmw iX sarà la punta di Bmw nella guida automatizzata, nella connettività e nell’elettrificazione.

La Bmw iX porta al debutto la quinta generazione di eDrive: due motori elettrici in questo caso, che sviluppano una potenza massima di oltre 500 CV. Ciò dovrebbe essere sufficiente per far volare la BMW iX da 0 a 100 in meno di 5 secondi.

BMW mira a portare l’efficienza energetica sull’iX a 21kWh per 100 chilometri nel ciclo di prova WLTP. Ciò significa che, teoricamente, secondo quanto affermato da Bmw, le batterie di più di 100 Kwh potrebbero garantire un’autonomia di oltre 600 chilometri.

Bmw iX porta in dote anche la ricarica rapida a 200 kW – come la Taycan – che consentirà un recupero di 120km di autonomia aggiuntiva in dieci minuti, dalle colonnine che le supportano, cioè pochissime al momento.
Pure se sono negato con la matematica, questo significa che la batteria può essere caricata dal 10 all’80% in meno di 40 minuti. Nessuna colonnina veloce? Ci vorranno circa 11 ore per caricare da zero al 100% a da una Wallbox a 11Kwh.

La Bmw iX replica in chiave max, ciò che ha reso l’i3 un veicolo innovativo. Proprio come la piccolina, questo SUV è stato progettato per essere completamente elettrico. Non utilizza alcuna architettura esistente di BMW, ma una nuova, su misura, progettata specificamente.

Questo ovviamente significa che il risparmio di peso può essere progettato fin dall’inizio. La struttura del corpo iX presenta uno spaceframe in alluminio e una gabbia in carbonio, con un’elevata rigidità torsionale, quindi migliore per la maneggevolezza e la protezione, riducendo al minimo il peso. Tutta questa leggerezza oltre a un design curato, anche se pare pesante, consentono un cx di 0,25 e nello specifico: il fondo piatto dell’auto porta +10km di autonomia, i flap +25km, le appendici posteriori +15, così come i cerchi (che tra l’altro hanno un disegno simile ai miei).

BMW afferma di aver sviluppato l’iX per elaborare 20 volte il volume di dati dei modelli precedenti, anche perché porterà la Guida Autonoma di Livello 3, un sistema di parcheggio automatico ancora più evoluto e la connessione 5G. Di conseguenza, serve elaborare il doppio della quantità di dati dai sensori del veicolo.

Prorpio per questo la maxi-griglia assume il nome di “Superficie di intelligenza”. Sulle elettriche le griglie di raffreddamento non sono necessarie, ma qui sono utilizzate per ospitare le telecamere, radar e altri sensori nascosti dietro la superficie trasparente, che tra l’altro sarà autoriparante (con i piccoli graffi).

Altri elementi di design includono fari super-sottili, apriporta a filo, finestrini laterali senza cornice, un portellone senza giunti di separazione che si estende su tutta la parte posteriore. All’interno c’è un tetto panoramico in vetro che si estende su tutti e cinque i sedili, mentre non è necessario alcun tunnel centrale, essendo un veicolo elettrico.

Interni eco (e sempre più uguali tra i vari brand) con il doppio schermo curvo del cruscotto digitale da 12,3″ e da 14,9″ touch per tutte le altre funzioni.

Oltre che elettrico, connesso ed eco, il futuro di Bmw vuole decisamente farsi notare!

Lascia un commento